Sotto forma di piacere

Dedicata a chi sa che le acque non sono tutte uguali.
L’acqua oligominerale più pura è imbottigliata con passione e rispetto per l’ambiente e diventa Acqua Dolomia, così leggera e buona che è un vero piacere. A tavola, in famiglia, nello sport.

Il brand

La cura del dettaglio, il gusto del particolare.
Una filosofia che ha accompagnato la società nella scelta del nome del prodotto, nella creazione del logo, e nella definizione del design delle bottiglie e delle etichette.

Il Nome

La roccia dolomia è tra i componenti principali dei gruppi montuosi delle Dolomiti. È questa roccia che ha dato il nome ad Acqua Dolomia e da cui attinge agli elementi preziosi che la rendono unica.

Il Logo

Un segno grafico che rappresenta l’equilibrio e la complementarietà tra la roccia e l’acqua. Ma anche un simbolo che richiama il bacino idrogeologico che alimenta la sorgente di Acqua Dolomia, dove la roccia permea le acque infiltrate in profondità.

La Storia

L’acqua che scende impetuosa nei torrenti, compare improvvisa e si tuffa dagli alti dirupi è la risorsa principale del territorio della Val Cimoliana. Quella di Acqua Dolomia è nata come iniziativa di alcuni amici imprenditori con l’obiettivo di valorizzare un bene prezioso e i luoghi in cui nasce. Lo studio per trovare la soluzione più appropriata per convogliare quest’acqua sono stati effettuati in collaborazione con il Parco Naturale Dolomiti Friulane, con l’obiettivo di salvaguardare il territorio e minimizzare l’impatto ambientale.

 

2001

La storia di Acqua Dolomia ha inizio dall’intuizione dei suoi soci fondatori, che facendo tesoro delle narrazioni degli abitanti di Cimolais, comprendono che le sorgenti d’acqua sprigionatesi sotto Cima dei Preti – Val Cimoliana, potevano essere utilizzate per avviare un’azienda di imbottigliamento di acque minerali, dando origine così a importanti progetti di sviluppo per il territorio montano della Val Cellina.

2007

Presso la sorgente in località Gote, dentro la Val Cimoliana, viene completata la costruzione dell’opera di presa dell’acqua minerale e degli 8 chilometri di condotta di adduzione. Viene inoltre completata la costruzione del moderno stabilimento di imbottigliamento, comprensivo di due linee nel Comune di Cimolais, località Pinedo, su un’ampia piana contornata da uno splendido e suggestivo scenario di montagne.

2008

La produzione e commercializzazione di Acqua Dolomia viene avviata, non ci sono dubbi, il nome del brand deve riportare alla roccia dolomitica che nel cuore delle montagne, arricchisce l’acqua di preziosi elementi, quali magnesio, calcio e bicarbonato, prima di vederla sgorgare limpida, fresca e pura dalla sorgente. A luglio Acqua Dolomia ottiene dal Ministero della Salute il riconoscimento di idoneità alla preparazione degli alimenti dei neonati (D.M. 25.07.2008).

2009

L’intuizione di purezza e pregio ambientale delle montagne da cui sgorga Acqua Dolomia, è autorevolmente confermata quando l’UNESCO attribuisce il riconoscimento di Patrimonio Naturale dell’Umanità all’intero territorio del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, dove si trova la sorgente della preziosa acqua.

2016

Una primavera speciale, con l’installazione di una nuova linea produttiva per contenitori PET, che garantiscono un incremento della capacità produttiva, assicurando e aumentando la fornitura di prodotto ai clienti presenti, futuri ed estimatori di Acqua Dolomia.

2020

Viene inaugurata la nuova linea Vetro a Rendere, pensata per guardare al mercato green e soddisfare le esigenze del mondo Ho.Re.Ca. oltre che per il consumo privato, grazie alla distribuzione “porta a porta” gestita attraverso i principali grossisti del territorio.

2022

Luigi Rossi Luciani Sapa, family office della famiglia Rossi Luciani, acquisisce una partecipazione di maggioranza in Sorgente Valcimoliana, alla quale si affianca nel ruolo di co-investitore anche Comintex, società dell’imprenditore Giovanni Cilenti.

Attenzione All'Ambiente

Una forma di rispetto verso l’ambiente, l’uomo e l’acqua per le generazioni presenti e future. Per questo, pur avendo una quantità enorme di acqua potenzialmente imbottigliabile, la sua captazione è contingentata per evitare l’aumento del traffico e l’inquinamento nella vallata, luogo di pregio dal punto di vista ambientale. Grande attenzione all’ambiente anche nella scelta delle confezioni. L’adozione di packaging sempre meno impattanti e l’individuazione di procedure eco-compatibili sono le scelte che caratterizzano le strategie di Acqua Dolomia.